Assistere all’inizio di un giorno è sempre un’emozione indescrivibile. Noi abbiamo scelto di vivere l’alba a Marano Lagunare.

Sveglia ore 4.30. Fuori è ancora buio ma nel cielo si intravedono le stelle. Vuol dire che sarà una bella giornata. Il meteo è dalla nostra parte. Dopo una rinfrescata al viso ed una bella tazza di caffè è ora di partire. Alle 5.00 saliamo in macchina e Hula Girl ci accoglie ferma nella sua posa plastica. Per lei non è ancora iniziata la giornata di danze sfrenate. Per strada non incrociamo quasi nessuno. Strade quasi deserte, impegnate solo da qualche gruppo di ragazzi di rientro dalla serata in discoteca.

Dopo circa un’ora di guida incominciamo ad assistere allo schiarirsi del cielo. Alle 6.10 finalmente passiamo il cartello che ci accoglie a Marano Lagunare. Trovare parcheggio a quest’ora non è particolarmente difficile. La città sembrerebbe deserta se non fosse per qualche anziano e qualche pescatore che con un sorriso appena accennato ci danno il buon giorno. Una volta ricambiato il saluto ci dirigiamo verso la darsena, luogo scelto per assistere alla magia dell’alba. Arriviamo appena in tempo. Alle 6.30 il nuovo giorno ha ufficialmente inizio con il sole che spunta dall’orizzonte ed inizia a far splendere la laguna di un accogliente color arancione.

Dopo qualche minuto, qualche decina di scatti fotografici e qualche bacio, la magia dell’alba lascia il posto al risveglio del paese. Come per incanto l’illuminazione pubblica inizia a spegnersi alle nostre spalle e le serrande dei bar si alzano lasciando uscire un profumo di brioche appena sfornate. La cittadina da prima abitata solo da qualche gabbiano, si anima sempre di più di abitanti che si scambiano saluti di circostanza.
E’ finalmente iniziato un nuovo giorno! Abbiamo assistito all’alba a Marano Lagunare.

Visitare Marano Lagunare

Marano Lagunare è una piccola cittadina friulana sulle coste dell’Adriatico, nota per la sua riserva naturalistica lagunare che ospita una cospicua specie di uccelli migratori. La sua piazza con la presenza della torre “Millenaria” conta circa 1800 abitanti. Posta tra Lignano e Grado e protetta da una serie di isolette, rende Marano Lagunare una delle mete più interessanti da visitare in giornata di questa zona. E’ una terra che vive di pesca. Tra i molti piatti a base di pesce che potrete gustare c’è però uno in particolare da provare: el bisato in spéo, l’anguilla allo spiedo. Una specialità per i palati senza pregiudizi. Qui l’anguilla viene tagliata a pezzetti, infilzati assieme a fettine di pane e foglie di alloro su bastoni di legno e cotta allo spiedo. Da provare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu