Stai pensando di organizzare un viaggio in America? Più precisamente un road trip all’avventura, alla scoperta dei grandi parchi della West Coast?
Forse questo articolo ti darà o aggiungerà qualche spunto per poter partire un po’ più preparato.
Amo questa zona del mondo. Ho percorso più di 12000 km in due viaggi lungo le strade della west coast, in periodi diversi dell’anno e mi sto preparando per tornare una terza volta.

• Quando partire?

Consiglio di programmare il vostro viaggio a fine primavera. Da metà maggio a metà giugno è periodo di bassa stagione ed è possibile ammirare i grandi parchi nella loro maestosità. Troverete meno turisti ad affollare i punti di interesse ed i prezzi dei voli e degli alberghi sono decisamente più alla portata. Durante il periodo luglio/agosto, il prezzo di una camera può aumentare anche del 200%.

• Da dove partire per il giro?

Un ottimo aeroporto di arrivo e partenza è sicuramente quello di Los Angeles. Il famoso LAX. E’ uno dei principali snodi a livello mondiale e trovare un biglietto a buon mercato non è poi così difficile. Inoltre, data la presenza di tutti gli autonoleggi, da qui è possibile ritirare la macchina che vi accompagnerà durante tutto il viaggio in pochi minuti e a qualsiasi ora del giorno e della notte.

• Noleggio della vettura?

E’ altamente consigliato noleggiare un veicolo per tutta la durata del viaggio. A volte può sembrare inutile avere una macchina a disposizione, ma le distanze sono davvero importanti. Seguendo l’itinerario classico dei grandi parchi percorrerete più di 5000km in 15 giorni. Oltretutto i mezzi di trasporto locali non sono proprio così efficienti e sicuri.

• Quale vettura noleggiare?

Dipende dal tipo di viaggio che intendete fare. Se vi volete dedicare maggiormente ai parchi e alla natura, allora consiglio di affittare un fuoristrada o un piccolo suv. I costi non sono molto più alti di una normale vettura economica. Se invece volete dedicarvi alle grandi strade interstatali, potete optare per una vettura economica o un cabrio. Ad ogni modo sconsiglio le vetture di piccole dimensioni. Sono ideali per i brevi periodi ma scomodissime per macinare chilometri e spesso piccole per riporre tutte le valigie.

• Dove dormire?

Trovare una camera negli stati uniti non è mai un problema. Oltre agli alberghi nelle città, nei paesi più piccoli della West Coast sono disponibili una miriade di motel, spesso facenti parte di catene come Motel6 o Super8 che con pochi dollari (anche 30/40$ a notte per camera) vi affittano una camera. Tutte le camere possono ospitare fino a 4  persone, quindi se viaggiate con gli amici, il risparmio è davvero notevole. La pulizia delle camere è mediamente elevata anche in queste soluzioni economiche. Quasi sempre la colazione non è compresa nel prezzo. Troverete facilmente un buon caffè americano e degli squisiti pancake.

• Quando è meglio prenotare gli alberghi?

Dipende da come volete vivere il viaggio. Personalmente ho sempre prenotato la prima notte. Questa prenotazione è “obbligatoria” in quanto il nome e l’indirizzo della prima sistemazione sono un dato necessario durante la compilazione dei documenti per richiedere il visto turistico.
Successivamente ho prenotato la camera per la notte successiva di volta in volta. In questo modo non sono stato vincolato da tappe fisse.
Nulla vieta di pianificare tutte le tappe del vostro viaggio. Forse vi sentirete più tranquilli. Ma volete mettere provare quella sensazione di imprevedibilità?

• Quali documenti sono necessari?

Oltre al passaporto in corso di validità, è necessario compilare l’ESTA. Di fatto è una pre-richiesta del visto di ingresso. La richiesta è compilabile direttamente on-line (https://esta.cbp.dhs.gov/esta/) ed è richiesto un contributo di 14$, pagabile esclusivamente tramite carta di credito.
Invece, per quanto riguarda la patente di guida, alcuni stati, come la California ed il Nevada, riconoscono il documento italiano. Negli altri paesi invece è richiesta la patente internazionale, richiedibile presso qualsiasi autoscuola o presso gli uffici della motorizzazione della vostra provincia. Qui trovate l’elenco degli stati americani e se la vostra patente è riconosciuta: http://www.mit.gov.it/mit/site.php?p=cm&o=vd&id=3870

• Assicurazione di viaggio?

Assolutamente si! Dovete prevedere almeno una assicurazione sanitaria per tutta la durata del viaggio. Le spese mediche negli stati uniti sono particolarmente care.

• Dove andare a mangiare?

Purtroppo noi italiani siamo abituati fin troppo bene. Il nostro cibo è vario ed equilibrato. Preparatevi: durante le lunghe tratte di interminabile statale, trovare un posto per fermarsi  a mangiare bene è assai difficile. A volte conviene puntare tutto su una colazione abbondante, oppure se si ha la fortuna, fermarsi presso un supermercato. Potrete trovare qualsiasi cibo. Male che dovesse andare, avete sempre a disposizione una quantità di fast-food per poter rifocillarvi. Segnalo il Baconator di Wendy’s come il miglior panino super -unto che abbia mai mangiato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu