Vi  aspettereste di trovare in piccolo paese, contornato da alte montagne uno scenario a tratti degno di una foresta tropicale?
È possibile. Ci troviamo a Fregona, un comune di circa  3000 anime della provincia di Treviso, in Veneto. Questo paese ospita le ormai famose Grotte del Caglieron.
Si tratta di una serie di cavità create in parte da attività di erosione naturale e in parte dall’azione umana, accessibili gratuitamente dall’alba al tramonto.
Direi di tralasciare una noiosa descrizione tecnico-naturalistica dell’ambiente (cosa in cui peraltro non sono preparata), per dare spazio allo stupore dei miei occhi nel guardare la natura che prepotentemente si fa spazio.

Dopo aver attraversato il fiume Caglieron, due enormi colonne, poste a inizio di una cavità, vi daranno il benvenuto. Pochi passi ed un breve sentiero vi condurrà all’interno delle grotte. I vostri occhi saranno deliziati dalla vista di una cascata tortuosa ma fluida. Il suono dell’acqua che si infrange fra le rocce completerà questo scenario di pace. Ma non è finita qui!
Una passerella sospesa, realizzata con dei tronchi di legno, vi accompagnerà nel cuore delle grotte, a mio avviso il passaggio più bello ed emozionante.
Rinfrescati dalle gocce di acqua che precipitano dalla sommità della grotta, vi gusterete lo spettacolo offerto dalle numerose cascate, dalle più piccole alle più grandi, tutte contornate da una vegetazione lussureggiante. Sarete pervasi dal desiderio di tuffarvi nelle pozze d’acqua trasparente che si vanno a formare tra una caduta e l’altra.

Nel compiere questo tragitto, ho immaginato di essere la compagna di viaggio di Indiana Jones, alla scoperta di un tempio perduto. Ma ahimè, senza nessun tesoro da scoprire (forse)!
La visita prosegue all’antico Mulino e al Borgo dello scalpellino, piccole costruzioni in pietra di rara bellezza.
Se volete informazioni più dettagliate sulle aree che interessano questo complesso di cavità, vi invito a consultare il sito della Proloco di Fregona.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu